Video

 

 

 

La manifestazione organizzata per il 18/04/2014, in collaborazione con l’associazione musicale Estri Armonici, vedrà la partecipazione attiva dei Sindaci di Casoria e Casavatore che reciteranno alcuni versi di Dante, da cui il titolo Divina Crucis, avrà inizio alle 10,00 del mattino davanti alla chiesa interna al cimitero per poi proseguire tra le varie stazioni nel viale centrale e nell’ossario, recitata e cantata sarà la prima rappresentazione in assoluto all’interno di un cimitero, inteso non più come luogo di dolore ma come luogo in cui ritrovarsi per sconfiggere il dolore per la perdita dei propri cari, che si riallaccia alle altre iniziative messe in campo dal consiglio di amministrazione del consorzio tra cui il supporto psicologico e l’abbellimento generale con opere d’arte e riqualificazione ambientale in corso.

Divina Crucis

La via Crucis è cominciata davanti alla Chiesa Madre del Cimitero dove Padre Giuseppe Graziuso ha riunito i fedeli.
Alla rappresentazione ha partecipato il coro polifonico della città di Casoria, Estri Armonici. Con il Maestro Susanna De Luca all’organo, il maestro Aminta De Luca (soprano solista) e Alessandro Caro (tenore solista).
I musicisti hanno accompagnato il cammino di Gesù lungo tutte le stazioni, che ripercorrono il viaggio verso il calvario.
Dalla prima stazione, quella della condanna a morte, si prosegue con il carico della croce e la prima caduta.
L’incontro con la madre e con Simone da Cirene che lo aiuta a portare la croce, ed il gesto di Santa Veronica che asciuga il volto di Gesù.
Si prosegue verso le altre stazioni e Gesù cade ancora, si spoglia delle vesti e muore in croce. Il suo corpo viene deposto nel sepolcro e si arriva così alla 15ma stazione che rappresenta la resurrezione di Cristo.

I commenti sono chiusi